westpress web


Cerca all’interno dei nostri libri
Vai ai contenuti

Menu principale:

Açúcar e Café

ARGOMENTI VARI > TITOLI




Açúcar e Café
di Learco Learchi d'Auria



304 pagine - Formato 15 x 21

Prezzo €  23,00



“Açúcar e Café” chiude la trilogia delle “Avventure in Brasile” essendo il terzo titolo dopo "Da quello virtuale ad un mondo irreale" e "Pau Brasil". Simili sono gli scenari tropicali brasiliani nei quali si muovono gli stessi personaggi dei precedenti romanzi. Il nuovo romanzo si ambienta in parte in Italia ed in parte in Brasile. Sulle vicende del presente si innestano quelle del passato, avvenute sul medesimo territorio latino americano dove  la ricchezza viene prodotta da due piante: la canna da zucchero e quella del caffè.  Una parentesi temporale è inerente la storia di una famiglia afrobrasiliana che da sempre ha vissuto la realtà della coltivazione delle due piante con alterna fortuna. Un’altra, più recente, si innesta tra l’epoca antica e quella attuale: la vicenda di un “U- boot” della Marina da Guerra Germanica che, nel luglio del 1944, resta inabissato con a bordo una fortuna che i protagonisti dovranno recuperare. Tra i due periodi ne viene descritto uno antecedente dal quale si  può intuire come in Brasile siano approdati alcuni esponenti di un popolo proveniente dall’Asia Sudoccidentale guidati da Ezra di Gerico all’epoca della distruzione del Tempio di Re Salomone. Tre differenti storie avvenute sullo stesso territorio, tutte avventurose ed avvincenti ma non prive di spunti su "Pau Brasil fatti storici realmente accaduti.



Learco Learchi d’Auria nasce a Genova. Studioso della letteratura è un attento osservatore dei comportamenti. Come scrittore è rigoroso nell’autocritica ed è quindi, a ragion veduta, un ricercatore di principi morali che riscrive l’etica in chiave moderna. Non è nuovo all’esperienza dello scrivere: è stato iscritto, infatti, all’Unione Stampa Periodica Italiana e si è cimentato con romanzi di diversa natura. Tutti, comunque, ispirati da fatti ed esperienze vissute sulla propria pelle.

 
 
 
 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu