westpress web


Cerca all’interno dei nostri libri
Vai ai contenuti

Menu principale:

Messa da Requiem

OPERA ОПЕРЫ OPÉRAS > OPERE IN ITALIANO

testo in latino e italiano

Messa da Requiem
in memoria di Alessandro Manzoni

Musica di Giuseppe Verdi
(1858 - 1924)


Prima rappresentazione
Milano, Chiesa di San Marco 22 Maggio 1874

20 pagine - Formato 13 x 18
Disegno di copertina di Felice Naalin

Prezzo € 8,00

Dopo il successo di Aida Verdi si ritirò per un lungo periodo dal teatro d'opera.

Non smise tuttavia di comporre e il lavoro più importante di questo periodo è appunto la Messa di Requiem
(talvolta definita impropriamente Messa da Requiem o semplicemente Requiem).

In realtà egli pensava da tempo ad una composizione di questo tipo, tanto che nel 1869 aveva organizzato una Messa di Requiem a più mani per la morte di Gioachino Rossini (nota come Messa per Rossini). Il "Libera me Domine"
della messa del 1874 fu composto in quell'occasione.

Verdi rimase molto impressionato dalla morte del compatriota Alessandro Manzoni, avvenuta nel 1873. Manzoni, come Verdi, si era impegnato per l'unità di Italia avvenuta pochi anni prima, e condivideva dunque con lui i valori tipici del Risorgimento, di giustizia e libertà. La sua morte gli fornì dunque l'occasione per realizzare il vecchio progetto, questa volta componendo l'intera messa.

Il requiem, che Verdi offrì alla città di Milano, fu eseguito in occasione del primo anniversario della morte di Manzoni, il 22 maggio 1874, nella Chiesa di San Marco sempre a Milano. Venne diretto dallo stesso Verdi ed i quattro solisti furono Teresa Stolz (soprano), Maria Waldmann (mezzosoprano), Giuseppe Capponi (tenore) e Ormondo Maini (basso). Il successo fu enorme e la fama della composizione superò presto i confini nazionali.

Nel 1875 Verdì operò una revisione al Liber scriptus,
sostituendo il fugato del coro con un'aria per mezzosoprano.

 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu